Mercoledì, 16 Novembre 2022 06:59

Piazza Regina delle Genti Lucane

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Piazza Regina delle Genti LucaneNel corso del biennio che ci lasciamo alle spalle (2020/2022), un progetto ambizioso per la città di Viggiano è andato concretizzandosi, la piazza panoramica antistante la Basilica Pontificia della Madonna Nera ed il Palazzo Comunale: un belvedere magnifico che, aggettandosi di molti metri a copertura del nuovo parcheggio, consente di espandere la vista lungo la valle dell’Agri, fino al lago e ai monti lontani.
P1001061La nuova piazza ai piedi della Cattedrale è dedicata non solo al fiero popolo viggianese ma a tutte “le Genti lucane” legate ai 131 Comuni che compongono la Regione Basilicata. Un segno di fratellanza e rispetto verso quei vicini che tanta storia hanno condiviso con stesso spirito e cuore. A ciascuno di tali Comuni è dedicato un bassorilievo artistico che ne riproduce in bronzo lo stemma civico. Tali elementi sono inseriti nella forte e ricca ringhiera monumentale che delimita la Piazza verso valle per circa 100 metri ed è intervallata da piloncini in pietra e decori scultorei in bronzo. Essa è stata sapientemente forgiata in ferro da mastro Antonio Gagliardi e dal suo staff, la ditta Artis per il rivestimento in marmo. Per gli stemmi comunali l’Amministrazione si è rivolta alla storica Pontificia Fonderia Marinelli di Agnone già presente a Viggiano con altre opere, in particolare con il possente gruppo scultoreo delle “Muse” che caratterizza la straordinaria Fontana della Musica, opera grandiosa dell’artista Ettore Marinelli. Fondamentale menzionare e ringraziare per l’impegno e la professionalità mostrate anche l’elettricista Giovanni D’Imperio.
statuettaE’ opportuno ricordare, inoltre, che i bassorilievi ovali incastonati nella balaustra invece sono opera di Paola Patriarca Marinelli, la quale ha realizzato anche la Colonna monumentale su cui si snodano, scolpite nel bronzo, pagine intense di storia locale. Al centro ideale della balaustra è collocato lo stemma coronato di Viggiano col castello a tre torri che un tempo dominava il paese. Lateralmente, più emergenti degli altri, gli stemmi delle città di Potenza e di Matera seguiti dagli altri 128, relativi ai rispettivi Comuni.
Per molti mesi l’intero team della Fonderia Marinelli si è concentrato su un lavoro tecnicamente inconsueto vista la ripetitività dell’oggetto ma l’esclusività del soggetto. Un lavoro che è stato inizialmente di ricerca e di archivio, che ha richiesto consulenze e collaborazioni e ha prodotto un voluminoso dossier. Nella fonderia più antica del mondo, attiva per la produzione delle campane sin dal medioevo, i metodi di lavorazione sono quelli di sempre e si ripetono invariati da migliaia di anni. Essi prevedono l’uso delle terre, della cera, del gesso, del bronzo, del fuoco e di infinita passione. Anche l’impegno artistico è stato straordinario. 20221021 133551Ogni stemma essendo per antonomasia emblema della Comunità possiede apprezzabili peculiarità ed è plasmato con grande raffinatezza come “Pezzo Unico”. La scultrice Paola Patriarca si è addentrata nel campo dell’ Araldica scoprendo i simboli ed i particolari che già raccontano origine e caratteristiche del Comune. Nulla è banale e nel bassorilievo tutto va rispettato sia nelle proporzioni, che nel ”campo” (lo scudo) e nelle “figure”. Infinite differenze si riscontrano già nella onnipresente Corona che può variare in forma, grandezza, numero e architettura delle torri, presenza e quantità di fiori o sfere. Anche l’atteggiamento di un animale domestico o di una fiera è rilevante così come il profilo e il numero delle cime montuose o la qualità della vegetazione. Nel suo complesso la “Balaustra delle Genti lucane” è un’opera monumentale assolutamente unica nel suo genere. panorama2Affacciandosi da essa è come respirare insieme aria di passato e di futuro; percorrerla lungo tutta la sua lunghezza è come visitare una galleria d’arte “en plein air” fatta di 131 bellissimi e preziosi bassorilievi in bronzo che variano in dimensione dai 40 ai 60 cm. All’Amministrazione comunale di Viggiano va il merito di aver reso onore e orgoglio ad un’intera Regione e a quanti, vicini e lontani, nel tempo e nello spazio, l’hanno profondamente amata e continuano ad amarla.

Galleria fotograficaGalleria fotografica  

 

 

Letto 50 volte Ultima modifica il Mercoledì, 16 Novembre 2022 08:09
Vedi Tutto